Toolbar
03 Set 2013

Si chiama Vitae il vino che ha colpito Madonna, non solo per il suo sapore ma soprattutto per le sue proprietà.
Oltre a bisturi, botulino e silicone, per cancellare tenersi giovani esistono anche altri sistemi, meno invasivi!
C’era chi faceva il bagno nel sangue, chi si affida all’alga spirulina e la pappa reale ed infine chi beve un bicchiere di vino rosso al giorno!


Ad avallare questa ultima soluzione ci sarebbe la presenza di polifenoli, un gruppo eterogeneo di sostanze naturali, particolarmente note per la loro azione positiva sulla salute umana noti anche vitamina P.
In base alla loro struttura possono essere schematicamente distinti in tre diverse classi, quella dei fenoli semplici (contenuti ad esempio nel caffè), quella dei flavonoidiflavonoidi e quella dei tanninitannini contenuti appunto nei vini.

I polifenoli sono le molecole antiossidanti più rappresentate del regno vegetale (abbondano soprattutto nella frutta e nella verdura fresca, specie se consumata cruda, ma anche nel e nel cacao)
Oltre ad essere acerrimi nemici delle rughe i polifenoli svolgono un’azione:
 

  • ANTIOSSIDANTE: proteggono le cellule dai danni causati dai  radicali liberi
  • ANTICANCEROGENICA
  • ANTIATEROGENA
  • ANTINFIAMMATORIA
  • ANTIBATTERICA ed ANTIVIRALE


Tornando al nostro VITAE, la sua grande quantità di polifenoli ha fatto impazzire Madonna, ormai 55enne ossessionata dal mito dell'eterna giovinezza.
Mirco Battistella insieme al cugino Andrea, entrambi trevigiani, producono  questo vino, dalle gettonate proprietà anti-età, presentato alla 47esima edizione di Vinitaly.
"Ufficialmente un calice di questo vino contiene la stessa quantità di antiossidanti di sette calici di vino comune" sostiene Andrea Battistella è il chimico dell'azienda, che spiega: “I polifenolipolifenoli sono come gli anticorpi per la pianta. Così abbiamo sottoposto la pianta a un tale stress da produrre una quantità di polifenoli più alta di quella presente nel vino rosso attualmente in commercio".
L’Elisir è prodotto su 20 ettari di vigneto a Pianzano di Godega .


Alla base di Vitae, c’è un concetto: il vino (nelle giuste quantità) fa bene; in particolare Vitae fa meglio degli altri!
Il primo vino ”antiaging” è un rosso Igp risultante da una miscela che è Merlot per l’80 per cento, Corbina (un autoctono trevigiano ormai quasi scomparso) al 20, la composizione della miscela  è rilevante solo al palato, dato che come già riportato a conferire le straordinarie proprietà al vino è lo speciale processo produttivo svelato solo parzialmente!
“ Facciamo in modo che ciascuna pianta di vite abbia al massimo due chili e mezzo di uva” in pratica tre o quattro grappoli per ogni vite, ” significa puntare sulla qualità e non sulla quantità. Poi stimoliamo i grappoli con un attacco indotto e controllato di cinerea, una muffa nobile che non fa male. Ma la pianta si sente aggredita e per proteggersi produce i polifenoli antiossidanti».
La vera rivoluzione avviene però nei due mesi precedenti la vendemmia: «Cinque settimane prima, togliamo tutte le foglie dalle viti. In questo modo, siamo a metà agosto, il sole picchia duro sui grappoli, che a loro volta producono antiossidanti per difendersi e sopravvivere». Un’altra operazione, che di solito avviene a vendemmia ultimata, è anticipata da Battistella per produrre il suo Vitae: «Tagliamo il tralcio fruttifero prima della raccolta. Così, la pianta sente che sta per appassire, e secerne i polifenoli che poi noi ritroveremo nel nostro vino». Ci sarebbe un ultimo segreto, ma questo, per ragioni commerciali, Battistella non lo svela: «Siamo i primi in Italia, non ci devono copiare». Mirco e i suoi colleghi si sono avvalsi della collaborazione di cardiologi e biochimici; loro anche il dottor Roberto Suozzi, pioniere della fitomedicina, prima di affermare che il loro vino rallenta l’invecchiamento cellulare, hanno atteso i risultati di studi in vitro e collaborato con alcuni nutrizionisti.
“Sappiamo che Madonna è fan dei vini italiani. Ha assaggiato il Prosecco che mandammo ad Obama”. Se le piacerà anche Vitae, sarà lecito attendersi grandi numeri nell’export. E per il futuro, Battistella rilancia: “Siamo in una fase di conversione al biologico, tra sei anni avremo un’azienda biodinamica”.
Un altro orgoglio made in Italy che attende solo di essere valorizzato, fantasia, ricerca, chimica e processi innovativi, l’elisir non poteva che nascere nel belpaese.

Wine

Bevendo gli uomini migliorano: fanno buoni affari, vincono le cause, son felici e sostengono gli amici.

Google+ plus.google.com/b/100684260859710572834/100684260859710572834/?rel=author

1 commento

  • Magda Sabato, 02 Novembre 2013 Link al commento
    Magda

    Madonna? un sex symbol! se lo consiglia lei allora non posso non provarlo! riuscirò a fermare il tempo!

    Rapporto

Lascia un commento






Il vino prepara i cuori

e li rende più pronti alla passione. 

Newsletter/Iscriviti







Metti Mi Piace e segui la tua passione per il Vino