Toolbar
02 Set 2015

Il Gewurztraminer è senza dubbio uno dei vini simbolo del trentino, il suo nome deriva dal paese al quale vengono ricondotte le origini del vitigno: Tramin o Termeno. Letteralmente Gewurztraminer vuol dire vino speziato del paese di Tramin.
Oltre al Trentino il vitigno viene coltivato in Valle d’Aosta, Alsazia (probabilmente piantato da tedeschi), Austria, Germania (specie nelle zone di Baden e Palatinato), resto della Francia e Stati Uniti; recentemente c’è stato chi ha provato ad impiantarlo in Molise.

Il vitigno assume nomi diversi in giro per il mondo:

  • In Germania è noto come Roter Traminer
  • In Solvenia lo chiamano Traminac
  • Liwora, Pinat Cervena e Drumin sono i nomi diffusi in Repubblica Ceca e Slovacchia
  • In Bulgaria è indicato come Mala Dinka
  • Rusa in Romania



La caratteristica dei vini derivanti da queste uve sono gli aromi forti, rotondi ed esplosivi. Si sentono frutti gialli ed esotici spesso surmaturi.

La buccia ha un colore rosato, ma la varietà originale, il Traminer ha buccia verde chiaro e profumi più fini e meno intensi.
E’ un vitigno delicato da coltivare, che non ha rese molto alte e rende meglio in zone dove è forte l’escursione termica tra giorno e notte.
Il Gewürztraminer è un vino che tende a sviluppare livelli alcolici piuttosto alti, a fronte di livelli di acidità che possono essere alquanto bassi.

I vini si presentano di colore giallo paglierino carico, naso molto aromatico e dolce; la bocca è profumata ed il corpo è importante. Se ne consiglia l’abbinamento a piatti di pesce, insalate, sushi vegano e crudité di verdure in generale; ottimo anche come aperitivo. Da non disdegnare se abbinato con taluni formaggi.

Norme di produzione D.O.C. Trentino

  • Gewürztraminer minimo all'85%, possono concorrere altri vitigni a bacca bianca della provincia autonoma di Bolzano fino a un massimo del 15%.
  • Terreni: prevalentemente calcarei
  • La produzione massima di uva deve essere di 13 t / ha 
  • Per i nuovi impianti e i reimpianti la densità non può essere inferiore a 3.300 ceppi / ha
  • Il titolo alcolometrico volumico naturale minimo deve essere di 11% vol. 
  • È prevista una tipologia Riserva, qualora il volume minimo alcolico sia di almeno 11,5% vol., richiedendo un invecchiamento di almeno 2 anni, con affinamento in botti di legno autorizzate
  • Tutte le operazioni di vinificazione, invecchiamento e imbottigliamento, debbono essere effettuate nella zona DOC
Wine

Bevendo gli uomini migliorano: fanno buoni affari, vincono le cause, son felici e sostengono gli amici.

Google+ plus.google.com/b/100684260859710572834/100684260859710572834/?rel=author

Lascia un commento






Il vino prepara i cuori

e li rende più pronti alla passione. 

Newsletter/Iscriviti







Metti Mi Piace e segui la tua passione per il Vino