Toolbar
05 Giu 2014

Il prodotto di cui vi sto per parlare ha per me, all’interno della sua bottiglia, un forte contenuto emozionale.
Dentro il vetro, tra le sue bollicine e nel suo tessuto giallo paglierino c’è l’essenza della mia terra, nel senso più stretto del termine.
Questo vino spumante è infatti prodotto nel quartiere della mia città nel quale sono radicate, oltre alle vigne di Cantine Astroni, anche le origini della mia famiglia.

l nome del quartiere “Chianura” deriva dalla conformazione del territorio che, circondato da una serie di alture come la Montagna Spaccata, è prevalentemente pianeggiante.
Il quartiere Pianura era fino al 1926 un comune indipendente e pertanto ha conservato, pur sentendosi oramai parte della città di Napoli, forti aspetti caratterizzanti, sia nella cucina che nella cultura arricchita da storici personaggi, usanze e famiglie.
Una di queste, i Varchetta, ha dato vita ad una delle realtà imprenditoriali più importanti della zona.
Alle pendici del cratere degli Astroni e vicino ad una riserva naturale del WWF nasce Astro Extradry.
Un nome che oltre a giocare col nome della cantina racchiude tanta ambizione!

Astro Extradry è un VSQ ( vino spumante di qualità – leggi qui dettagli sulle denominazioni ) prodotto da uva 100% falanghina proveniente dalla zona dei Campi Flegrei.
Non sapete cosa è un extradry? approfondimenti sul metodo classico.

Allevate con metodo guyot e raccolte totalmente a mano, le pigne vengono sottoposte alla procedura della criomacerazione, ovvero gli acini pigiati vengono lasciati ad una temperautra di 5° in modo che le bucce rimangano a contatto col mosto rendendo il composto maggiormente zuccherino e consentendo l’arricchimento dei profumi.
Il semilavorato viene poi fatto fermentare in acciaio per due settimane e fatto rifermentare in acciaio e successivamente affinato con metodo sur lie in acciaio con passaggio in legno.

Cosa vien fuori da questo affascinante processo di lavorazione?

Un colore giallo paglierino con riflessi verdognoli e grande luminosità, una forte complessità al naso dove si manifestano sentori di frutta matura e note minerali con un lieve ed elegante contorno olfattivo floreale.
Un gusto equilibrato e saporito fatto di acidità e dolcezza supportate da un’ottima struttura.
Piuttosto persistente e dal retrogusto estremamente gradevole.
Buono come aperitivo estivo, da non disdegnare l’abbinamento con astice e crudo di pesce.

Ottimo inoltre il rapporto qualità prezzo, con 8-10 euro vi portate a casa un prodotto particolare col quale sorprendere chi è abituato solo ad i soliti Franciacorta!

Wine

Bevendo gli uomini migliorano: fanno buoni affari, vincono le cause, son felici e sostengono gli amici.

Google+ plus.google.com/b/100684260859710572834/100684260859710572834/?rel=author

Lascia un commento






Il vino prepara i cuori

e li rende più pronti alla passione. 

Newsletter/Iscriviti







Metti Mi Piace e segui la tua passione per il Vino