Toolbar
15 Mag 2014

Ricevo un invito per una serata speciale con un collega, da festeggiare ci sono la sua nuova casa e la nascita del nuovo arrivato: il piccolo Francesco.
Una cena con una persona di cuore non mi sogno di farmela scappare, decido così di comprare un pò di cose, da un pensiero per la star di casa, al dolce e naturalmente qualche bollicina per dare soddisfazione anche alla nuova residenza.
Qualche vestitino per il bambino ed un dolce nella pasticceria di fiducia vengono acquistati in scioltezza, il vino, quello invece merita una scelta più profonda ed accurata.
Quando devo scegliere un vino da regalare o da bere in compagnia parto sempre da una descrizione del profilo della persona, perché mi piace fare così, cercare di tessere una storia dietro la scelta e rendere quella bevuta un racconto dando spiegazioni sul perché di quel prodotto.

 

Il mio amico è una persona a cui piace lo sfarzo, non un grande intenditore di vini e a lui piace mettersi in mostra tendando di stupire spesso, a prescindere dal vino, con prodotti costosi e ricercati.
Una persona del genere cosa potrà mai bere? Ovviamente Champagne!
Cristal, Krug (rigorosamente rosè), Armand de Brignac o al massimo i più accessibili Clicquot e Mumm.
Prodotti appariscenti, l’Armand in particolare è, a mio parere, molto fumo e poca ciccia!
Avrei potuto andare sul sicuro e prendere prodotti similari, o qualche ottimo franciacorta, ma perché essere banali?


Decisione fase 1: non sarà uno Champagne; motivazione esistono anche prodotti italiani di buona qualità.
Decisione fase 2: i franciacorta sono ben noti e stavolta voglio valorizzare la nostra bistrattata terra, la Campania.

Ma quali bollicine campane potrei mai prendere per stupirlo?
Alfonso Rotolo mi offre l’alternativa che cercavo! Un prodotto che certamente non ha mai bevuto e che lo stupirà!
Dell’azienda Rotolo ho provato svariati vini, Le Ghiandaie ad esempio non mi ha per nulla deluso.
Stavolta la mia scelta ricade su Vola Lontano un vino spumante brut metodo classico, ricavato da uve 100% fiano, con remuage e degorgement completamente manuali.
Il nome poi è tutto un augurio! Inoltre sembra fatto a posta per l’occasione!

Un prodotto bevibile come aperitivo o anche su piatti di pesce, in particolare crostacei; noi decidiamo di berlo a fine pasto, comunque distante dall’ultima portata mentre si parlava del più e del meno seduti sul nuovissimo divano bianco!
Un vino dal colore giallo dorato, molto intenso; un bouquet accattivante ed attraente che lascia trasparire gli aromi di crosta di pane, frutta bianca ed agrumi.
Veniamo poi alla bocca, fruttato e morbido con un ritorno retronasale che mi ricorda una primavere in campi fioriti, un sentore rilassante e piacevole.
Un prodotto molto beverino soprattutto grazie alla sua piacevole acidità che ti fa subito desiderare di berne ancora!
Una bollicina particolare ed elegante: se volete stupire avete trovato il prodotto giusto!
Alla salute di Alfonso Rotolo! (in foto)

Wine

Bevendo gli uomini migliorano: fanno buoni affari, vincono le cause, son felici e sostengono gli amici.

Google+ plus.google.com/b/100684260859710572834/100684260859710572834/?rel=author

Lascia un commento






Il vino prepara i cuori

e li rende più pronti alla passione. 

Newsletter/Iscriviti







Metti Mi Piace e segui la tua passione per il Vino