Toolbar
14 Dic 2014

Un pranzo di famiglia ed un camino acceso: così comincia la degustazione di oggi.
Il prodotto che mi accingo a descrivervi nasce dall’impegno dei lavoratori di Taurosso, azienda Salentina che fa dei vitigni autoctoni e della raccolta a mano dei marchi di fabbrica.
Il vino che andremo a bere, abbinato semplicemente con una arrosto di carne bianca e rossa, è “Pilu Niuru” 2013 Numerato Salento IGT.
Questa è una bottiglia che seduce, soprattutto per il nome particolare che lascia trapelare un’alea di mistero. Fa pensare alla taranta ed un vino particolarmente corposo.
Il fascino è innegabile, ve lo dirà anche l’azienda a più riprese sia sul sito che in ogni comunicazione relativa al prodotto.
Torniamo al nome del nostro vino: “Pilu Niuru”; secondo una leggenda il Negroamaro (niurumaru), vino tipico della zona, veniva ricavato da uve raccolte e pigiate a piedi nudi esclusivamente da affascinanti donne salentine dai lunghi capelli neri.
Le donne salentine, tra le più belle di sicuro!

Il colore è un rosso rubino intenso con la caratteristica “unghia” aranciata del Negroamaro; lasciato un po' ossigenare sprigiona aromi di frutti rossi, distinguiamo il mirtillo e si sente vagamente del pepe e della cannella.
Al palato una nota balsamica iniziale che non mi entusiasma ma che si attenua lasciando decantare un po’ il prodotto, il tannino è delicato e non infastidisce ed il passaggio in legno non appare invasivo come talvolta succede in alcune cantine.
Un prodotto che non dispiace, buono ma senza particolari pretese ideale per pranzo e cena di tutti i giorni visto anche il suo costo abbordabile.
Importante notare che questo vino ha vinto la medaglia d’argento al China Wine Awards nel 2012 (l’oro è andato a Patrimonio altro “pupillo” di Elio Taurino) e sembra piacere non poco ai winelovers asiatici.
Una delle spiegazioni è correlata al marketing di questo prodotto che è esplicitamente legato alla bellezza femminile, i cinesi si sono infatti innamorati della testimonial della bottiglia.
I nostri complimenti alla lungimiranza commerciale e di marketing dell’azienda, aspetti che, in Italia, specie al sud, vengono spesso trascurati.
“Scelta di vite” recita una pubblicità di Taurosso, “e non solo” ci viene da aggiungere!

Wine

Bevendo gli uomini migliorano: fanno buoni affari, vincono le cause, son felici e sostengono gli amici.

Google+ plus.google.com/b/100684260859710572834/100684260859710572834/?rel=author

Lascia un commento






Il vino prepara i cuori

e li rende più pronti alla passione. 

Newsletter/Iscriviti







Metti Mi Piace e segui la tua passione per il Vino