Toolbar
28 Giu 2013

Dopo aver parlato di Moio 57 risaliamo lo stivale verso est e ci fermiamo nelle Marche e precisamente alle giovani cantine Velenosi .

Un vino che si mette in gioco
Il vino di cui parleremo è Ludi 2009, un altro rosso corposo ma più delicato rispetto al Moio 57, un blend di uve montepulciano 50%, Cabernet Saouvigon 30% e Merlot 20%.
Il nome di questo vino vuole rappresentare, a detta dell’azienda, la loro “messa in gioco”  scherzando con l’origine latina da rinvenirsi nella parola ludus, anche la bellissima ed elegante etichetta nera con particolari dorati nella quale esprime l’essenza del momento ludico.
Un giocherellone come me non poteva evitare di provarlo!

Un incontro casuale
Il mio “incontro” con questo vino è stato del tutto casuale, durante un periodo di lavoro nella bellissima, verde e poco valorizzata zona marchigiana, ho il piacere di conoscere un ragazzo simpaticissimo capo corsia nell’ipermercato La grande I – Finiper, appassionato di vini come me e ottimo intenditore.
Mi consigliò questo prodotto, ma io decisi di non comprarlo, non subito almeno!
Il triste giorno dell’arrivederci a questa regione che mi  è rimasta nel cuore per la sua gente, la sua bellezza, le sue pietanze ed i suoi vini, decisi di portare con me questo vino per celebrare il mio ritorno a casa, mai scelta si rivelò migliore. Non ho mai più sentito quel ragazzo, ma mi sento in dovere di scrivere GRAZIE CARLO.

Un particolare sistema di produzione
Dopo la diraspatura le uve vengono convogliate in fermentini in acciaio da 100 Hl, muniti di un sistema di rimontaggio programmabile (per ottenere massimi risultati di estrazioni del colore e morbidezza del vino), e controllo della temperatura (26-28°C). La macerazione sulle bucce dura per circa 20-25 giorni. Dopo la fermentazione il vino viene messo in barriquesbarriques nuove provenienti da varie tonnellerie artigianali francesi per circa 18 mesi. Le varie tipologie di vino vengono tenute separate fino al momento dell’assemblaggio, che avviene dopo un’accurata selezione dei prodotti in barriques.

Colore, odore e sapore
Il colore è rosso rubino, al naso regala ampi profumi fragranti, fruttato ed intenso, lasciandolo ossigenare leggermente è possibile cogliere i profumi di erbe come il timo ed il rosmarino per chiuder poi con note di cioccolata fondente e spezie.
Ha un gusto avvolgente Ludi, forte e deciso, con i tannini morbidi e vellutati,  persistente, con un finale che richiama le spezie . Un vino che ti inebria il palato.

Un vino tutt’altro che banale
Un altro vino certamente da consigliare, non vi farà fare brutta figura;
Il Ludi non è un vino molto conosciuto, neanche i marchigiani sanno di avere un prodotto simile.



Abbinamenti:
Ottimo con pasta molto elaborate, come una Lasagna molto ricca di condimento come carne, pomodoro e besciamella e per fare un abbinamento con i prodotti locali anche con aggiunta di tartufo.

Costo e valutazione
Il costo della bottiglia è superiore al vino precedente e va dai 23 ai 30 euro in enoteca, ben spesi, fidatevi!

 

 

 Leggi anche Da provare costi quel che costi

Wine

Bevendo gli uomini migliorano: fanno buoni affari, vincono le cause, son felici e sostengono gli amici.

Google+ plus.google.com/b/100684260859710572834/100684260859710572834/?rel=author

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento






Il vino prepara i cuori

e li rende più pronti alla passione. 

Newsletter/Iscriviti







Metti Mi Piace e segui la tua passione per il Vino