Toolbar
16 Gen 2016

Oggi siamo in Liguria, nel paese della focaccia al formaggio: Recco; adoro questo prodotto che dal 2012 ha ottenuto la certificazione IGP; mi piace accompagnarla con una Isaac Baladin; ma questa è un’altra storia: come sempre parleremo di vino.

 

Alloggiato nello storico Hotel Ristorante Da O’ Vittorio, faccio un giro nell’enoteca del paese ed acquisto questo Bicesco Bianco dell’azienda Colle dei Maggioli.

La cantina, fondata negli anni ’80 sulle colline del Genovesato, in località Maggiolo, offre ai visitatori una vista spettacolare su Portofino, a circa 100 metri sul livello del mare, tra la salsedine e gli ulivi secolari.

Il nome Maggiolo deriva da “maggieu” ovvero il metodo che prevedeva di “bucare” il terreno con un ramo di ulivo o di vite per saggiarne la fertilità in base alle radici che si sarebbero formate.

In questa zona Francesco Bisso, imprenditore edile “nato con la vigna”, ha fondato la sua realtà.

Nella parte bassa del vigneto sono piantate la Bianchetta Genovese ed il Vermentino; nella parte alta il Merlot ed il Sirah.

Bicesco è il risultato dell’unione di Bisso e Francesco e con questo nome l’azienda produce un rosso, un bianco ed un rosato.

Oggi degusteremo il bianco.

Prodotto con uve di Vermentino ed Albarola, si presenta con un colore giallo paglierino tendente all'oro; ha un aroma piuttosto intenso nel quale si possono avvertire i profumi di mela, biancospino ed erba appena tagliata; al naso si avverte già la mineralità. In bocca è secco, molto fresco ed acido, gradevolmente sapido e piuttosto persistente; si mostra con un corpo importante, tutt'altro che esile. Un bianco equilibrato e profumato.

Un buon acquisto, basato davvero sulla fortuna; scelto soltanto perché si trattava dell’unico produttore della zona e volevo un prodotto che fosse stato fatto quanto più vicino possibile a Recco.

Wine

Bevendo gli uomini migliorano: fanno buoni affari, vincono le cause, son felici e sostengono gli amici.

Google+ plus.google.com/b/100684260859710572834/100684260859710572834/?rel=author

Lascia un commento






Il vino prepara i cuori

e li rende più pronti alla passione. 

Newsletter/Iscriviti







Metti Mi Piace e segui la tua passione per il Vino