Toolbar
13 Gen 2015

Se vi trovate a Roma, dopo una giornata tra monumenti e musei non fatevi mancare un appuntamento con un dei cibi da strada più goduriosi in assoluto.

Il filetto di Baccalà in Pastella.
Diversi sono i ritrovi, dalla romanità più autentica, vere istituzioni, dove tra uno sfottò e una risata aspettate il vostro turno per farvi servire, avvolto nella carta paglia, un Filettone di Baccalà croccante e dorato fritto all’istante dentro padelloni d’olio bollente.

Sceglietevi una delle tante Piazzette che si aprono alla vostra vista e gustatevi il vostro filetto.
Vi sembrerà di essere sul set “Del Marchese del Grillo” e non fatevi mancare di accompagnare questa leccornia, nei pressi ci sono parecchie Enoteche, con un buon vino in abbinamento potreste acquistare “Est! Est!! Est!!! Di Montefiascone dell’Azienda Trappolini di Viterbo. Piacevolmente fresco e sapido dalla mineralità avvolgente con chiari echi di pesca gialla è perfetto per mitigare l’untuosità del filetto e aprirvi ai piaceri di una cucina romana non raffinata ma ricca di sapore e di storia.
Se invece,una volta a casa volete provare a riproporre ai vostri amici questo pezzo di Street Food eccovi la ricetta:

Preparazione:

600 grammi di Filetti di baccalà
100 grammi di farina
acqua minerale frizzante
pepe
olio di semi

1. Immergere il baccalà per 24/48 ore in acqua in modo da dissalarlo completamente cambiando l’acqua ogni 7-8 ore al massimo.

2. Pulire il baccalà e lavarlo sotto l’acqua quindi scolarlo per bene e tagliarlo a strisce larghe circa 2 cm. Metterlo a riposare in un colino per fare in modo che perda tutta l’acqua in eccesso.

3. Preparare la pastella mescolando con una forchetta la farina e tanta acqua quanta ne basta per ottenere un composto liscio e soprattutto non troppo liquido ne troppo morbido. Basta inserire la forchetta nel composto e verificare che, tirandola su, la pastella fatichi a scendere senza però restare attaccata e allo stesso modo non scivoli via come acqua per capire quando è pronta.

4. Mettere a scaldare l’olio in una pentola alta quindi prendere i filetti di baccalà e versarli nella pastella girandoli continuamente quindi una volta che l’olio è bollente (ma non bruciato) tuffarli dolcemente e lasciarli friggere per circa 10 minuti girandoli con una forchetta.

5. Scolarli sulla carta assorbente o sulla carta paglia e servire caldi.

che questo abbinamento possa deliziare i vostri palati , vi rimando al prossimo abbinamento cibo vino

Pasquale Testardi

Testardi Pasquale (55 anni) Sommelier Ais dal 2006 diplomato presso AIS delegazione di roma.

Esperenzia di collaborazione per degustazioni presso ristorante l'Accademia del Gusto di Mentana (RM). Corsi di Introduzione al vino Elaborazioni di Carte dei vini per Ristoranti e Wine Bar.

Lascia un commento






Il vino prepara i cuori

e li rende più pronti alla passione. 

Newsletter/Iscriviti







Metti Mi Piace e segui la tua passione per il Vino