Spesso si discute riguardo all’utilizzo di solfiti nel vino, ci sono molti spunti interessanti ma certamente c’è una tendenza alla demonizzazione di questo additivo.

Sicuramente ci sentiamo di propendere per la corrente che vorrebbe qualcosa in più rispetto al generico “Contiene solfiti” riportato sulle etichette. Certamente sarebbe più corretto indicare il quantitativo di solfiti sia per informare meglio il consumatore, sia per dare evidenza a chi riesce a contenerne l’uso facendo un buon lavoro in vigna ed in cantina.

Ma cosa è la solforosa?

E’ probabilmente il più antico disinfettante impiegato nel mondo del vino, essa viene ottenuta per combustione di zolfo in presenza di ossigeno; il nome chimicamente esatto è “diossido di zolfo” o SO2.
Veniamo però al punto di partenza: perché si usano i solfiti?

Gordon Matthew Sumner è un produttore di vino, prodotti biologici e buona musica. Egli sostiene campagne per salvare la foresta amazzonica e fa del suo stile di vita pulito e dello yoga un marchio di fabbrica.
Probabilmente parlandone così la vostra mente starà immaginando un eccentrico e ricco borghese col pollice verde ed una serie di passioni; certamente non vi sbagliate di tanto; ma quel che non immaginate è che le canzoni cantate da questo “signore” sono tra le più ascoltate al mondo. Ex membro dei Police, meglio conosciuto come STING, è stato un emblema della musica e del sound ricercato ed un ambito sex symbol.
Oramai da anni Sting ha acquistato una tenuta (Palagio – casa + 300 ettari) nella campagna fiorentina dove passa molto del suo tempo in compagnia della moglie Trudie Styler.

 

Nel vasto mondo del vino si cerca sempre di migliorare, per esaltare la qualità ed arrivare alla perfezione, senza perdere la naturalezza , parte integrante di questo meraviglioso nettare di Bacco.
Diversi studi nel corso degli anni hanno preso in esame l’ allevamento in vigna, la potatura, le tecniche di cantina e di affinamento, aprendo nuove frontiere e dividendo anche gli esperti in diverse correnti di pensiero.
Il preferire una tipologia di vino che esprime determinate sensazioni e gusti rispetto ad altre tipologie di vini diversi , è una questione puramente soggettiva. La qualità se presente si contraddistingue subito, al di là di tutte le preferenze che potrebbero influenzare il giudizio finale del prodotto.
Una nuova filosofia del “fare vino” è stata studiata e messa in atto da un team di esperti , i quali bandiscono solfiti aggiunti durante la vinificazione. Ma facciamo un passo indietro: 

cosa sono i Solfiti aggiunti? In che modo agiscono ?

Newsletter/Iscriviti







Metti Mi Piace e segui la tua passione per il Vino