Fusilli Primavera con Collio bianco Vigne 2004 Zuani

Riprendiamo le nostre chiacchierate sugli abbinamenti cibo e vino, alla costante ricerca dell’armonia gustativa tra le caratteristiche del cibo e quelle del vino.

Oggi parleremo dell’abbinamento tra un primo, una preparazione a base di pasta e verdure e un vino friuliano, il Collio bianco Vigne di Zuani, azienda condotta in modo esemplare da Patrizia Felluga, oggi anche affiancata dal figlio, Antonio Zanon. Ovviamente, siccome ci piacciono gli abbinamenti sfidanti, non abbiamo scelto il Collio d’annata. Diversamente, abbiamo aperto una bottiglia che riposava nella mia cantina da qualche anno: parliamo del millesimo 2004. Ma sul vino torneremo oltre.

Dicevamo dei Fusilli Primavera, preparazione che prevede l’impiego dei principali ortaggi, della scamorza e di abbondante basilico.

Ingredienti utilizzati per 4 persone:

  • 400 g di fusilli;
  • 1 melanzana;
  • 1 peperone;
  • 1 zucchina;
  • 250 g di scamorza affumacata;
  • Basilico a volontà;
  • Olio extra vergine d’oliva;
  • Sale e un pizzico di peperoncino.

Preparazione dei fusilli primavera:
Si tagliano la melanzana, il peperone e la zucchina a dadini e si fanno appassire a fuoco lento in una casseruola appena unta da un goccio di olio extra-vergine d’oliva. Si prepara abbondante basilico e la scamorza tagliata a cubetti. Nel frattempo si cucina la pasta che verrà scolata con tre minuti d’anticipo, avendo cura di conservare un po’ dell’acqua di cottura. Quindi si aggiungerà la pasta agli ortaggi nella casseruola, sempre a fuoco lento, finché la preparazione non sarà ben amalgamata. 

Korsic - Collio Bianco 2012 e Collio Rosso 2010

Spesso mi trovo a consultare per acquisti o per curiosità, il listino, o meglio la gamma dei vini prodotti da un'azienda e sempre più frequentemente sono basito dalla quantità di etichette che anche le piccole realtà produttive riescono a sfornare per soddisfare il mercato, quello strano mostro che è il mercato, capace di creare e distruggere nel giro di pochi anni aziende senza i fondamentali, senza un'adeguata storia e programmazione.

La domanda allora mi sorge spontanea: "ma la specializzazione per chi ha meno di 10 ettari non sarebbe consigliabile come elemento distintivo rispetto alla concorrenza? Tre, diciamo cinque tipologie di vino prodotti non potrebbero essere un buon compromesso per la riconoscibilità e la qualità in un mercato e in una congiuntura economica sempre più cannibalizzante?"

I Korsic non nascono come famiglia produttrice di vini in Giabrana, provincia di Gorizia, a cavallo tra il Collio friulano e la Brda slovena, ma sono li da più di 150 anni, nella ristorazione, occupati nel settore agricolo e con le leve più giovani nel lavoro d'impianto di vigneti in varie parti d'Italia.

 

Mi avevano parlato del Tiare, il Sauvignon blanc dell’omonima azienda vinicola condotta da Roberto Snidarcig. Tuttavia non mi era mai capitato di degustarlo. L’occasione si è presentata pochi giorni fa ad un evento organizzato dall’AIS di Roma, quando Sandra – moglie di Roberto – mi ha introdotto al vino di punta dell’azienda. Ed eccomi a recensire ancora un grande Sauvignon del Friuli, che, come mi è capitato già di dire , è senz’ombra di dubbio il territorio d’elezione per questo vino in Italia.

 

Il Sauvignon blanc è un vitigno che tradizionalmente si considera originario della zona del fiume Loira, in Francia. Celeberrimi i Sauvignon di Sancerre e Puilly Fumé, dove i terreni argillosi e calcarei e i particolari microclimi caratterizzano gli stessi per la complessità dei profumi e l’acidità. Terroir particolarmente vocati ma anche uve che contengono alcuni composti, come i Tioli e le Pirazine, che connotano in modo inconfondibile il profilo gusto-olfattivo dei vini prodotti.

Il Sauvignon italiano ha trovato il suo territorio d’elezione in Friuli Venezia Giulia. Troppo ghiotta l’occasione che ci si è presentata al Vinitaly. Girando tra i produttori abbiamo scelto quelli che a nostro parere rappresentano meglio le peculiarità di questa grande uva, divertendoci a sottolineare differenze e punti di contatto.

 

Pagina 2 di 2

Newsletter/Iscriviti







Metti Mi Piace e segui la tua passione per il Vino