Finalmente l'estate, una delle stagioni più attese in assoluto, si allungano le giornate così come il tempo libero e rilassarsi con un bel aperitivo lungomare diventa essenziale.

Oltre che nel vestirsi, ci si "alleggerisce" anche nel mangiare , prediligendo pietanze a base di pesce (spesso crudo), crostacei, ortaggi e verdure, per via del caldo . Le alte temperature oltre che influenzare la scelta del cibo, condizionano anche la scelta del cosa bere e cosa abbinare a questi piatti estivi e colorati.
I vini bianchi in questo periodo dell'anno la fanno da padrone, per la "leggerezza" con cui affrontano il palato anche se non si accompagnano a cibi.
Giovani, freschi, aromatici o secchi, dal colore paglierino con riflessi verdolini, al dorato, sono vini di pronta beva legati al territorio di provenienza.

Non ci sono dubbi sul fatto che il Vermentino ami il mare. Il suo passato è poco chiaro: c'è chi dice che viene dall'Oriente, chi dall'Anatolia, chi dalla penisola iberica.  Di certo sappiamo che, dopo una breve sosta in Francia si è stabilizzato in Italia, scegliendo come sue dimore le zone più belle della nostra penisola. Il Vermentino volteggia intorno al mare, sulle colline e sulle campagne accarezzate dai venti salati sospinti dal mare. Sono tra le migliori coste italiane quelle che ospitano i filari di questo vitigno semi aromatico. Sardegna, Liguria , Toscana, regioni mediterranee che si sono dimostrate essere le terre di elezione del Vermentino dandogli la possibilità di esprimersi al meglio e di regalarci vini eccellenti.

Newsletter/Iscriviti







Metti Mi Piace e segui la tua passione per il Vino