Questo è il periodo dell’anno per degustarli al meglio.
Sto parlando dei vini rosati, croce e delizia dell’enologia italiana.
Rappresentano una piccola fetta del mercato e sono ingiustamente considerati vini di serie B, sebbene facciano parte della tradizione del nostro territorio.
Sono da sempre presenti sulle tavole degli italiani, dai rosati del Salento da uve Negroamaro ai Cerasuoli d’Abruzzo da uve Montepulciano.

Newsletter/Iscriviti







Metti Mi Piace e segui la tua passione per il Vino