Si confesso, sono uno che si lascia sedurre dalle etichette e dai nomi dei vini!

Un giorno mi aggiravo in un supermercato e sfogliando il volantino alla pagina dei vini mi accordo di questo vino dal nome strano EST!EST!EST! di Cantina Bigi, davvero uno sconosciuto per me!

Mi avvicino incuriosito allo scaffale e noto dietro l’etichetta una storia interessante:

Nel 1111 il prelato bavarese Johannes Defuc, diretto a Roma, si faceva precedere da un servo a nome Martino che aveva il compito di indicargli dove si beveva del buon vino, segnando all’ingresso dell’osteria il monosillabo “EST” oppure, nel caso il vino fosse di particolare pregio, “EST EST”. A Montefiascone l’esperto servitore trovò un vino così delizioso da scrivere il fatidico “EST” per ben tre volte.

Newsletter/Iscriviti







Metti Mi Piace e segui la tua passione per il Vino