Abbiamo partecipato ad un nuovo evento enogastronomico che si è tenuto presso la Vineria Bistrot Sydeways di Roma, per l’esattezza una cena degustazione con vitella arrosto. Questa volta sono stati abbinati alcuni piatti a ben sette vini di Roberto Sarotto, produttore delle Langhe che abbiamo già incontrato raccontando la Barbera d’Alba Elena 2012. Per l’occasione, Roberto è venuto a Roma presso Sideways a parlarci della sua azienda e dei suoi vini accostati ai piatti della cena: noi abbiamo scelto l’abbinamento tra lo spezzatino in bianco con contorno di patate al forno dello chef Maicol con il Barbaresco Gaia Principe 2013.

INGREDIENTI per 25 persone

* 3 kg di un taglio non troppo nervino o grasso di vitella;
* ¾ di un bicchiere d’olio;
* circa 200 gr. di burro;
* sedano, carote cipolla q.b.;
* sale e pepe verde q.b.;
* brodo di carne;
* un bicchiere di Barbaresco Gaia Principe.

 

Se un giorno fossimo presi dalla curiosità di inoltrarci nel mondo del nebbiolo, potremmo scoprire, di degustazione in degustazione, come questo vitigno sappia esprimere uno splendido potenziale di profumi e sapori, il nebbiolo è infatti  una delle uve più fini ed eleganti che l’Italia possa vantare.

Nel caleidoscopio del nebbiolo possiamo trovare colori che vanno dal rosato di alcune autentiche chicche di spumante a metodo classico ricavate dal nebbiolo in purezza o in uvaggio, passando per il rosso rubino dei nebbioli più giovani e giungere poi al granata dei rossi affinati sino a perdersi in tonalità aranciate dei grandi rossi da lungo invecchiamento.
Il carattere è quello deciso dei vini carichi di personalità, che sanno chi sono e sanno cosa possono offrire:  struttura, profumi, eleganza.

 

La nobiltà di chiamarsi NEBBIOLO

Il nebbiolo è un vitigno tanto prezioso nei vini che produce quanto esigente nelle condizioni che richiede per dare i suoi migliori frutti.
Nel panorama vitivinicolo italiano il nebbiolo è sicuramente uno dei vitigni più pregiati, è infatti alla base di alcuni dei vini italiani più conosciuti ed apprezzati in tutto il mondo.
Tra questi meritano menzione certamente il Barolo ed il Barbaresco che vengono prodotti, con nebbiolo in purezza.

BARBARESCO CASCINA SARIA ANNATA 2001

GRADO ALCOLICO 14%

Sono circa 15 anni che questo vino viene prodotto da uno dei vigneti storici di Cascina Saria, un vigneto che è stato piantato circa 40 anni fa in uno dei terrori più interessanti tra le colline Langarole. Gli attenti e accurati interventi in vigna garantiscono un numero di trattamenti limitato al minimo. Anche per questo vino abbiamo un allevamento a guyot con rese di circa 70 q.li per ettaro, che è per me un ottimo punto di partenza per ottenere poi delle caratteristiche organolettiche nel bicchiere di sicuro interesse.
Non certo un vino semplice e scontato , questo barbaresco, prodotto di nicchia in sole 4500 bottiglie.

 

Newsletter/Iscriviti







Metti Mi Piace e segui la tua passione per il Vino