Wine

Wine

Bevendo gli uomini migliorano: fanno buoni affari, vincono le cause, son felici e sostengono gli amici.

Alessandro Magno, un condottiero sconfitto dal vino

Alessandro Magno, conosciuto anche come Alessandro il Grande, Alessandro il Conquistatore o Alessandro il Macedone è una delle figure più mastodontiche della storia, ambiguo e misterioso è tutt’oggi circondato da un’alea di mistero.

Per quanto concerne alla sua morte sopratutto ma oggi sembra che siano uscite fuori nuove ipotesi sulla sua morte.

In questo articolo vorremmo parlarvi di una storia fuori dal coro, estranea alla massa che riguarda un vignaiolo biodinamico francese.
Il nome del “nostro uomo” è Emmanuel Giboulot e rischia una multa di 30.000 euro e 6 mesi di reclusione.
Emmanuel conduce 10 ettari di vigne nel comune di Beaune, nella Cote-d’Or, in Borgogna; questa regione è nota proprio per la qualità e quantità dei vini prodotti ed ovviamente su questo settore si regge buona parte dell’economia.
Gibolout è un viticoltore biologico che da quindici anni si ispira ad i principi della biodinamica.

Un’ottima annata (2006)

La trama
Il film di Ridley Scott, narra la storia del broker Max Skinner (Russell Crowe), un acuto uomo d'affari di Londra a cui pare tutto vada a gonfie vele.
Un giorno il suo amato zio Henry (Albert Finney) muore senza lasciare un testamento e Max si ritrova unico erede della tenuta con vigneto in Provenza, dove aveva trascorso gran parte della sua infanzia poiché orfano. Parte dunque alla volta della nuova eredità inizialmente intenzionato a venderla e a capitalizzarne il valore.
Successivamente riceve, vivendo nei luoghi in cui era cresciuto, riscopre i valori che lo zio aveva cercato di insegnargli, e questi, insieme all'amore, lo trasformeranno da astuto ed insensibile business-man ad uomo capace di apprezzare i piccoli piaceri della vita che si è lasciato sfuggire troppe volte.

Newsletter/Iscriviti







Metti Mi Piace e segui la tua passione per il Vino