Wine

Wine

Bevendo gli uomini migliorano: fanno buoni affari, vincono le cause, son felici e sostengono gli amici.

Investire e reinventarsi nel business del vino è una moda che ha spiccato il volo negli ultimi anni: ex-manager, star del cinema, cantanti, musicisti e sportivi percepiscono che, oltre ad impiegare liquidità e ricavare grazie a questo mondo è possibile anche “elevarsi” culturalmente o almeno darsi un tono intellettuale (talvolta fittizio!).

Il vino contiene zuccheri, non puoi berne!

Quante volte chi ha problemi di glicemia si è sentito “rimproverare” mentre sorseggiava del buon vino!

Una piccola rivincita verrebbe da una ricerca condotta dalla University of East Anglia ed il King’s College London e pubblicata su Journal of Nutrition.
L’elemento chiave sarebbero i flavonoidi, composti antiossidanti molto presenti come nel vino di Madonna, che proteggono da problemi cardiaci, ipertensione, alcuni tipi di cancro e demenza senile.

Una delle cose che gradisco meno è quella di lasciare del vino avanzato in bottiglia!
Mi terrorizza il fatto che le sue qualità si possano alterare, specie se si tratta di un vino frizzante o di un vino spumante.

Ci sono tante soluzioni, tradizionali ed innovative, che partono dal fantomatico “cucchiaino” infilato nel collo della bottiglia come fosse un tappo, passando per il classico tappo di plastica arrivando al cellophane a strati sulla bocca del contenitore.

Newsletter/Iscriviti







Metti Mi Piace e segui la tua passione per il Vino