Danilo Jesus Giglio

Danilo Jesus Giglio

GIGLIO Danilo Jesus, 27 anni, Sommelier, alunno del 1° Bibenda Executive Master. Laureato in Scienze Politiche. Segni particolari: curioso e innamorato del paese più bello e ricco al mondo (l'Italia!).

Agosto 2013, dopo un lungo viaggio in treno, arrivo finalmente sulle pendici dell’Etna. Il vulcano, che sembra non abbia ancora perso il vizio, mi accoglie fumando. Il sole alto e caldo illumina con una vivissima luce le vigne etnee. Da qui inizia il mio breve racconto sui giorni in cui sono stato ospite del vulcano più alto d’Europa. Per gli spostamenti uso una vecchia, quanto indistruttibile panda bianca di primi anni ’90, senza autoradio, senza aria condizionata. Autovettura che nelle grandi metropoli trova spazio solamente nelle mostre e concorsi di auto appassionati, qui è uno tra i veicoli più diffusi e richiesti; sembra che il mercato di una panda old style si aggiri sui millecinquecento euro!...insomma un vero affare per chi non riuscendo a capire la grandiosità di una incrollabile meccanica, lascia arrugginire il modello più in voga nelle strade etnee, in scuri garage.

 

Lo scrigno d’Italia
Umbria: unica regione italiana, insieme all’alpina Valle d’Aosta e al bilingue Trentino Alto Adige, a non avere sbocchi sul mare, quasi a voler nascondere i suoi tesori dalle scorribande di frenetici e stagionali turisti. Quasi a voler tutelare il suo patrimonio di arte, storia, artigianato e sapiente viticoltura. Il territorio è montuoso per quasi il 30% della superficie e il restante 70% è coperto da un sinuoso susseguirsi di colline. Le poche pianure che troviamo coincidono con le valli dei numerosi fiumi che percorrono con pacata calma l’intero territorio. A nord della regione, troviamo la rinascimentale Città di Castello, circondata da verdi paesaggi e antichi borghi.

Newsletter/Iscriviti







Metti Mi Piace e segui la tua passione per il Vino